La felicità. Come imparare ad amare se stessi.

Sai cosa penso? Che la felicità è un’idea semplice. Siamo noi a renderla così complessa.

Pensiamoci su.

Siamo noi che vogliamo affidare le nostre emozioni alle mani di qualcun altro.

Siamo noi, inconsapevoli delle nostre capacità, a voler trovare completezza in un’altra persona.

Noi possiamo essere felici. La felicità è già in noi. Semplicemente non lo sappiamo o lo scopriamo tardi.

La felicità dipende solo e unicamente da noi. Siamo noi a dover scoprire come siamo fatti, come dobbiamo migliorarci, come renderci conto di cosa ci rende tristi o estremamente gioiosi.

Tutto è nelle nostre mani. La felicità ha un peso. Un enorme peso. Non possiamo affidare questo enorme fardello nelle mani di uno sconosciuto che magari prende come gioco le nostre emozioni. Dobbiamo scoprire noi stessi. Solo quando riusciremo in questo intento saremo in grado di curarci di un’altra persona. L’amore è vero solo se gli individui non si completano. Bisogna già essere completi per divertirsi e per essere felici. Altrimenti in mancanza di questo la nostra vita sarà sempre estremamente triste. E senza qualcuno al nostro fianco ci sentiremmo sempre insoddisfatti e vuoti. Essendo invece consapevoli delle nostre capacità non solo saremo in grado di stupirci, ma allo stesso modo anche di sentirci artefici della nostra vita, imbattibili, indipendenti, ma con una persona accanto sempre pronta a credere in noi e a guardarci come nessuno ha fatto mai.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...