Tu sei la tua felicità. Non dimenticarlo.

Non lasciare mai che la tua felicità ed il tuo umore dipendano da qualcun altro. Tu basti a te stesso. Tu puoi renderti felice. Tu puoi fare di ogni secondo, di ogni attimo che appartiene al tuo tempo ciò che vuoi. Siamo convinti, e lo siamo stati sempre, che da soli non si va da nessuna parte. Proprio questo è sbagliato. È sbagliato pensare che la felicità non dipenda da noi, perché noi siamo la nostra felicità. Siamo il nostro ottimismo, la nostra allegria, il nostro entusiasmo, la nostra consapevolezza, la nostra forza. Nessuno può sminuire o esaltare tutto ciò. Siamo forti a modo nostro, senza alcun aiuto. È difficile capirlo ed entrare nell’ottica dell’amore per noi stessi. Non si parla di narcisismo bensì di serenità. Siamo più sereni quando siamo in pace con noi stessi, quando nulla ci tocca di ciò che ci circonda, quando abbiamo le nostre soddisfazioni e non dobbiamo dire grazie a nessuno se non a noi stessi. L’amore nasce nel momento in cui due persone, complete, riescono perfettamente a ingranare un percorso parallelo che procede senza soste lungo un percorso comune. Prima bisogna essere felici e sereni a modo nostro, solo così riusciremo poi ad accogliere qualcuno nel nostro piccolo viaggio di vita.