“Quando si parla di Amore come si fa a sapere quand’è che basta?”

 In amore c’è una linea sottile che intercorre tra il piacere e il dolore, infatti si dice comunemente che un rapporto senza dolore è un rapporto che non vale la pena di essere vissuto. Per alcuni il dolore implica una crescita, ma come si fa a sapere dove finisce il dolore della crescita e dove inizia il dolore della pena? continuare a percorrere quella linea sottile è da masochisti o da ottimisti? quando si parla di amore come si fa a sapere quand’è che basta?

Quando le cose sono troppo facili, siamo portati a sospettare. Devono diventare complicate prima che possiamo crederle reali? Siamo cresciuti credendo che la via del vero amore non possa essere tutta piana; ci deve essere sempre un secondo atto con gli ostacoli prima di poter vivere felice e contenti nel terzo atto. Ma cosa succede se non ci sono ostacoli? Significa che ci manca qualcosa? Ci serve il dramma per far funzionare una relazione? 

 (Carrie) ~Sex&thecity~

Cari lettori, riflettiamoci bene.. 

Cos’è l’amore e perché “nonostante tutto” continuiamo ad inseguirlo? 

Credo fermamente che ognuno di noi si aggrappi prepotentemente all’idea di essere felici solo ed esclusivamente andando alla ricerca di un semplice elemento astratto. Non è così. La felicità non dipende solo da questo. E l’amore non comporta solo tutto ciò che di positivo in una persona si può trovare. L’amore non è una “cosa semplice”. L’amore è complicato. È confusione. È gioia. È malinconia. È gelosia. È rabbia. È libertà. È prigione. Perché nonostante tutto continuiamo a star dietro ad un sentimento così complesso e difficilmente comprensibile e descrivibile? L’amore è dramma. È una serie continua di ostacoli da superare. Riusciremo mai ad arrivare al traguardo? O molleremo la presa perché la stanchezza che sentiamo ci sembra eccessiva? L’amore è questo. È vincere “nonostante tutto”. Nessuno di noi è masochista e vuol solo star male inutilmente, sia chiaro. Semplicemente tutti vogliamo arrivare al traguardo, talvolta scegliendo la strada più corta, talvolta fermandoci prima, talvolta non staccando gli occhi dalla meta. E allora perché soffrire? Perché una volta raggiunto il tanto aspirato traguardo, si comprende finalmente il senso della corsa. “Ne valeva la pena“. Ecco cos’è l’Amore

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...